Perchè Progetto Sirio

 

Progetto Sirio sogna una società in cui a tutti i bambini e a tutte le persone che vivono momenti di fragilità emotiva sia assicurata la salute psicologica, quale parte fondamentale di un generale stato di ben-essere della persona”.

Sirio è una stella bianca della costellazione del Cane Maggiore; è la stella più brillante del cielo notturno. In una notte limpida, senza Luna e possibilmente senza i pianeti più luminosi, è pure in grado di proiettare a terra una leggerissima ombra degli oggetti. Può essere osservata da tutte le regioni abitate della Terra.

La sua brillantezza in cielo è dovuta sia alla sua luminosità intrinseca, sia alla sua vicinanza al Sole; oltre ad essere una delle stelle più vicine alla Terra.

E allora quale nome migliore per il nostro Progetto? Un’insieme di azioni, compiute da professionisti psicologi-psicoterapeuti, che hanno come obiettivo principale quello di portare nuova luce nel momento più buio della nostra vita, ossia quando perdiamo la persona a noi più cara e nulla sembra avere più senso. Neanche il suo ricordo.

Ed invece qualcosa rimane, come una leggera ombra, Progetto Sirio fa sì che l’immagine della persona amata possa convivere accanto a chi rimane, non cancellando il dolore per la perdita, ma rendendolo più sopportabile. Non cancellando quel che è stato, ma trasformandolo ed integrandolo nelle storie di chi resta, in un nuovo contatto tra Cielo e Terra, in cui il legame che si viene a creare con la persona persa ce la rende molto più vicina di quel che crediamo.